PULIZIA DEI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI

PULIZIA DEI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI

20 Maggio 2019 Off Di nestor

I pannelli collettori solari sono una parte fondamentale delle installazioni di generazione di energia fotovoltaica. Le prestazioni dell’impianto di generazione dipendono in larga misura dal suo buon orientamento, dall’inclinazione scelta o dall’adeguato sistema di localizzazione.

CANCELLAZIONE DEI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI

PULIZIA DEI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI

 

Le prestazioni dei pannelli fotovoltaici  dipendono anche, in larga misura, dalla loro  pulizia e dal buono stato di manutenzione, quindi sarà molto importante prendersi cura della loro pulizia.

La sporcizia si deposita sulla superficie del pannello rendendo difficile la cattura della radiazione elettromagnetica con la conseguente riduzione della produzione di elettricità.

Le perdite prodotte dallo  sporco depositato nei collettori variano tra il 10% e il 15%  secondo vari studi, sebbene non sia stato raggiunto un accordo tra i ricercatori.

Per questo motivo, nell’ambito dei diversi  programmi di manutenzione preventiva dell’impianto , sarà necessario pianificare le attività di pulizia necessarie per mantenere le superfici dei pannelli in perfette condizioni, massimizzando la produzione di energia elettrica e riducendo il periodo di ammortamento dell’investimento.

Gli elementi depositati sulla superficie dei collettori sono molto eterogenei e dipenderanno in larga misura dalla  posizione della pianta, dall’inclinazione dei pannelli e dalle condizioni climatiche dell’area .

In generale, i rifiuti saranno correlati al polline di piante e alberi vicini, polvere generata da aree urbane o vie di trasporto, foglie e altri residui di piante, depositi di sale nelle aree vicino al mare e, naturalmente, escrementi di uccelli. .

È possibile effettuare una classificazione dei  diversi metodi di pulizia  che possono essere utilizzati caratterizzandoli in base a diversi parametri. Distingueremo tra metodi con attrito o senza, pulizia con acqua o a secco e manuale o meccanizzato. Frequentando queste lezioni possiamo distinguere diverse modalità:

  • Pulizia con palo e acqua:  è un sistema di pulizia per attrito, manuale e con acqua. È costituito da un palo di poliestere e fibra di carbonio di lunghezza variabile con un pennello di luce e fibre morbide all’estremità, dotato di un sistema di alimentazione di acqua pressurizzata con filtro antiparticolato e decalcificatore per garantire l’idoneità della pulizia.
  • Pulizia con pressione dell’acqua: è  costituito da un camion con un serbatoio d’acqua non inferiore a 2.000 litri dotato di gruppo pompa moto. La guida delle pistole a pressione può essere eseguita da un operatore o può essere controllata da un sistema automatico. A seconda della configurazione dei pannelli, potrebbe essere necessario collegare una piattaforma di sollevamento per accedere all’intera superficie da pulire. Lo classificheremmo come un metodo senza attrito, con acqua meccanizzata. Prima di scegliere un sistema con acqua in pressione, sarà necessario consultare il produttore del pannello poiché in alcuni casi questo metodo di pulizia è sconsigliato e potrebbe addirittura perdere la garanzia se utilizzato.
  • Pulizia con vapore:  una variante del sistema precedente consiste nell’utilizzo del vapore per pulire i collettori solari. Inoltre, il camion, il serbatoio e le attrezzature di filtraggio e decalcificazione devono disporre di un dispositivo di riscaldamento per ottenere il vapore e una campana, generalmente in tessuto o plastica, per concentrare il vapore nell’area di pulizia.
  • Pulizia mediante rullo semovente:  la pulizia viene effettuata per mezzo di grandi rulli formati da setole di pulizia morbide montate su un braccio estensibile accoppiato a un veicolo motorizzato, dotato di serbatoio dell’acqua, attrezzature di pompaggio, filtro e addolcitore. Il processo ricorda le macchine automatiche per la pulizia dei veicoli; per prima cosa viene prodotto uno spruzzo di acqua e sapone, la pulizia con i rulli e, infine, il risciacquo con acqua trattata. Sarà un metodo di pulizia per attrito, con acqua e lavorazione meccanica.
  • Pulizia meccanizzata automatica: è  costituita da sistemi accoppiati ai telai o alle strutture che supportano i pannelli fotovoltaici e che mediante rulli di pulizia automatici o sistemi di spruzzatura periodica puliscono le superfici senza la necessità di intervento del personale.
  • Pulizia mediante robot:  in sistemi con accessi difficili, come quelli posti sui tetti di edifici o edifici industriali, vengono utilizzati piccoli robot di pulizia che coprono automaticamente la superficie di raccolta pulendo con tecnologie diverse. Non sono adatti per pannelli con un angolo di inclinazione maggiore di 45 °.

Le procedure di pulizia sono molteplici e varie. L’importante sarà trovare il più adatto per l’installazione in calcestruzzo . In definitiva acqua, pelle scamosciata e sapone.