3 TIPI DI PANNELLI SOLARI

3 TIPI DI PANNELLI SOLARI

23 Maggio 2019 Off Di nestor

NEL MERCATO ATTUALE CI SONO PIÙ TIPI DI PANNELLI SOLARI E ALCUNI PANNELLI SOLARI TERMICI SONO CONFUSI CON I FOTOVOLTAICI A PANNELLI SOLARI. In questo articolo ti informeremo sui 3 tipi di pannelli solari.

I pannelli solari fotovoltaici generano elettricità utilizzando la luce solare diretta, i raggi del sole chiamati fotoni.

D’altra parte, i pannelli solari termici trasformano la luce solare in calore per produrre acqua calda e riscaldamento per le case e ciò si ottiene a basso costo.

3 TIPI DI PANNELLI SOLARI

Nel caso in cui ancora non lo sapessi, non tutti i pannelli sono uguali, tanto meno fanno lo stesso. Ci sono molti che chiamano il nostro telefono ogni giorno chiedendo informazioni sui pannelli solari e diventano vuoti quando chiediamo loro a cosa serve il pannello solare in questione.

Oh! Questo può essere fatto anche con un pannello solare? Quanti tipi di pannelli solari esistono allora?

Sì, davvero, “quello” può essere fatto anche con un pannello solare. E sì, in effetti,  non tutti i pannelli solari fanno lo stesso . Elettricità, acqua calda sanitaria (ACS), … A seconda di ciò che il pannello può produrre, il nome che ha è l’uno o l’altro.

Ad oggi, in genere,  ci sono 3 TIPI DI PANNELLI SOLARI:

  • Pannelli solari fotovoltaici
  • Pannelli solari termici
  • Pannelli solari ibridi (fotovoltaico + termico)

Successivamente ti spiegheremo brevemente e in modo semplice in cosa consiste ciascuno di essi e in cosa consiste ciascuno di essi:

Pannello solare fotovoltaico

Il primo tipo di pannello di cui parleremo è il  pannello solare fotovoltaico ; la persona incaricata di trasformare direttamente l’  energia elettrica proveniente dal sole in elettricità .

E sì, anche questo tipo di pannello è quello soggetto alla cosiddetta imposta solare e su cui ruotavano tutte le controversie sulla legislazione in materia. 

Con una riduzione crescente, i moduli fotovoltaici sono presentati come un’ottima alternativa pulita per generare elettricità (o parte di essa) nelle nostre case, ospedali, negozi, scuole, ecc.

3 TIPI DI PANNELLI SOLARI

Pannello solare fotovoltaico

In generale, questo tipo di pannelli sono composti da celle fotovoltaiche al silicio (con il simbolo Si, se tra i nostri lettori c’è un prodotto chimico), attraverso un processo chiamato effetto fotoelettrico, possono  trasformare l’energia della luce in energia elettrica.

In modo semplice e riassunto, questo processo si verifica quando i fotoni (una delle “particelle che compongono” la luce) colpiscono il pannello solare, in particolare, contro il silicio di cui è composto.

All’impatto, i fotoni bombardano gli atomi di silicio, rompendo gli elettroni e rilasciando alcuni di essi che genereranno la corrente elettrica. (Il processo è molto più complesso di questo, ma per i principianti, questa spiegazione è più che sufficiente per capire come funziona).

Allo stesso modo, all’interno dei pannelli solari fotovoltaici ce ne sono di diversi tipi, a seconda di come sono composte le celle fotovoltaiche. La spiegazione di ciascuno di essi arriverà in articoli successivi; per ovvie ragioni, la comprensione del funzionamento e delle specifiche di ciascun tipo cessa di essere oggetto di “manichini”. Inoltre, per introdurli e che non rimani con il dubbio, ad oggi, i pannelli solari fotovoltaici più comuni sono:

  • Monocristallino  (silicio)
  • Policristallino  (silicio)
  • Altri non composti da silicio  come film sottile o organico.

Pannello solare termico

Il secondo tipo di pannello solare con cui possiamo trovare è il  pannello solare termico  (chiamato anche  collettore solare ). Questo pannello consente la  trasformazione dell’energia proveniente dal sole in energia termica, cioè in calore.

Indipendentemente dal fatto che siano utilizzati a livello nazionale o industriale, i pannelli termici hanno  molteplici usi,  come il condizionamento dell’aria delle piscine, la preparazione dell’acqua per uso sanitario (ACS = acqua sanitaria calda), la creazione di vapore, ecc.

Come previsto, anche i collettori solari esistono in diversi tipi, sebbene possiamo raggrupparli in tre grandi gruppi:

  •  Collettore a bassa temperatura o collettore solare piano non protetto. Raggiungendo un massimo di 50 ° C, questo tipo di pannelli viene utilizzato principalmente per il riscaldamento e per i sistemi di acqua calda sanitaria.
  • Collettore a media temperatura . Questi collettori sono sostanzialmente gli stessi dei precedenti ma incorporano una copertura trasparente che evita la dispersione di calore del pannello. Grazie a questa copertura, il pannello può raggiungere fino a 90 ° C.
  • Collettore ad alta temperatura.  Aggiungendo un altro coperchio tra il precedente e il convertitore (un elemento chiave nel pannello termico), viene generato un vuoto tra i due coperchi, in modo che, allo stesso modo, la temperatura possa raggiungere i 150 ° C. Sono generalmente utilizzati per produrre vapore in grado di spostare turbine che consentono la generazione elettrica.

Al di là di questa distinzione, a seconda dei componenti che formano il pannello termico, possiamo crearne di nuove divisioni (collettore solare piatto, pannello del tubo a vuoto, …), ma partiamo anche per dopo. Spiega come vengono addestrati e, soprattutto, come funzionano, è troppo grande per essere spiegato in questo primo articolo di “Energia solare per i manichini”.

Pannello solare ibrido

Infine, il terzo pannello di cui vogliamo parlare in questo articolo è il risultato dell’incrocio dei concetti che definiscono i due pannelli precedenti; Il  pannello solare ibrido  non è altro che una miscela di un pannello fotovoltaico con uno termico. Con le due tecnologie combinate in un unico pannello, questo tipo di tecnologia  consente di produrre elettricità e calore contemporaneamente.

Mentre è vero che è ancora un tipo di pannello solare sconosciuto a molti, l’  evoluzione che hanno avuto negli ultimi anni è stata molto positiva  dati i vantaggi che hanno rispetto ai pannelli fotovoltaici e termici separatamente.

Il vantaggio principale che presentano questi pannelli è la  riduzione dello spazio necessario  per sfruttare l’energia solare; Come è ovvio, il montaggio di due pannelli in uno solo, rende lo spazio in cui posizionare i pannelli è la metà. Pertanto, questo tipo di pannelli è presentato come l’alternativa perfetta per tutti quei luoghi in cui, oltre alla esigente acqua calda sanitaria, lo spazio sul ponte è ridotto, come un hotel, una piscina riscaldata o una residenza tra gli altri.

Se vuoi ottenere ancora più informazioni su questi innovativi pannelli solari, in questo  link sui pannelli solari ibridi  troverai un ampio articolo dedicato esclusivamente a loro.

Sebbene siamo ancora pochi produttori di questo tipo di pannelli, aumenta il numero di aziende specializzate in energia solare che stanno iniziando a scommettere sullo sviluppo; ad oggi,  in Spagna esiste una sola azienda dedicata a questo tipo di pannello con più di un modello sviluppato e commercializzato con il marchio  ECOMESH . E se … siamo noi e questo è il nostro marchio.

3 TIPI DI PANNELLI SOLARI

 

Pertanto, sebbene i pannelli esistenti siano numerosi, a seconda di ciò che ci consentono di ottenere, dobbiamo distinguere tra 3: fotovoltaico, termico o ibrido.

Con questo concludiamo il nostro primo articolo della serie «Energia solare per principianti». Conoscendo già i panel disponibili sul mercato,  per il secondo episodio abbiamo preparato un nuovo articolo sulla legislazione e la cosiddetta “tassa solare” ; Ci sono molte credenze e false voci a riguardo che, in un modo o nell’altro, devono essere tagliate.